Karateweb il karate in rete

 

Scegli la pagina

Gojushihodai
GOJU SHIHO DAI

Significato del nome:
GOJUSHI: 54 (cinquantaquattro)
HO: passi
DAI: grande
Cinquantaquattro passi.

Origine:
Prima era chiamato Useshi ed era il Kata più avanzatonello Shuri-Te del M° Itosu.
Sensei Funakoshi lo chiamò Hotaku per la sua somiglianza con un picchio con il becco acuto, che becca la corteccia di un albero.
Nella scuola del M° Kanazawa il kata inizia con lo Zenkutsu-dachi destra seguita da Chudan Kaki Wake Uke.
Il suo creatore chiamo DAI quello che includeva tre tecniche: RYU UN NO UKE, OSAE HAITO UKE e SHIHON NUKITE eseguite in sequenza.
Hotaku era il Kata preferito del M° Toyama.

Caratteristiche:
Kata molto faticoso per il lavoro continuo sulla gamba sinistra.
Posizione specifica: Neko Ashi-dachi.
Tecniche specifiche: Keito Uke Ippon Nukite, Washide.

Gli Heian:
Heian Shodan (), Heian Nidan (), Heian Sandan (), Heian Yondan (), Heian Godan()

I Tekki
Tekki Shodan (), Tekki Nidan, Tekki Sandan

I Kata superiori
Bassai Dai (), Enpi, Kanku Dai, Hangetsu, Jion, Jitte, Gankaku, Kanku Sho, Bassai Sho, Nijushiho, Ji'In, Chinte, Wankan, Sochin, Meikyo, Gojushiho Dai, Gojushiho Sho, Unsu

Planet srl sistemi informaticiHoma page KaratewebVai all'inizio della paginaHome page Accademia Karate ShotokanVai alla pagina precedenteContatta il webmaster di Karateweb